ENNEAGRAMMA DELLE PERSONALITA’


Cos’è l’Enneagramma?

L’Enneagramma è un sistema che sostiene la consapevolezza attraverso la conoscenza di sé e la comprensionde degli altri.

Formalmente è rappresentato da un cerchio che include un triangolo equilatero intersecante una figura a sei lati. I punti che toccano il cerchio sono numerati da uno a nove in senso orario e sono collegati da linee e frecce in entrambe le figure interne.

In seguito alle esperienze vissute durante l’infanzia e persino nel periodo prenatale, ciascuno di noi sviluppa delle specifiche “risposte” che successivamente si andranno a fissare per uno specifico schema comportamentale.
Ogni tipo dell’Ennegramma ha un suo sistema di valori, un suo modo di relazionarsi, presenta dei limiti ma anche dei punti di forza esponenziali.

ISTRUZIONI PER IL TEST

Per ogni domanda sono presenti nove risposte.
Scegli quella che più ti si addice e segna su un foglio la lettera corrispondente alla tua risposta, poi scopri il risultato!

Applicazione dell’Enneagramma

L’Enneagramma è attualmente il sistema interculturale più potente e pratico disponibile per lo sviluppo personale e la crescita professionale in qualsiasi settore e area della vita. E’ un sistema che migliora qualsiasi tipo di relazione, raffina la comunicazione, la modalità educativa, l’orientamento terapeutico, offre la possibilità di gestione positiva del riscontro e del conflitto.
L’Enneagramma è uno strumento di trasformazione perché l’informazione agisce nello spazio della coscienza. E’ uno strumento preziosissimo nel processo di riscoperta della nostra vera identità.
Uno strumento pratico per migliorare davvero la qualità della nostra vita, stabilizzando il contatto e l’espressione dei nostri talenti.

E tu che Enneatipo sei? Scoprilo con il test qui sotto!

ENNEATIPO 1: il Giudice, il Riformatore, il Perfezionista (risposte A)
ENNEATIPO 2: l’Altruista, il Premuroso, il Protettore (risposte B)
ENNEATIPO 3: il Manager, il Realizzatore (risposte C)
ENNEATIPO 4: il Romantico, il Tragico, il Creativo (risposte D)
ENNEATIPO 5: l’Eremita, l’Osservatore, il Ricercatore (risposte E)
ENNAETIPO 6: lo Scettico, il Leale, il Tradizionalista (risposte F)
ENNEATIPO 7: il Viaggiatore, l’Epicureo, l’Entusiasta (risposte G)
ENNEATIPO 8: il Boss, il Leader, l’Eroe Magnanimo (risposte H)
ENNEATIPO 9: il Diplomatico, il Mediatore, l’Accomodante (risposte I)

I tre centri

L’Enneagramma postula tre Centri di intelligenza nella mente umana. Il Centro delle viscere che permette di agire, sede dell’intelligenza istintiva e della memoria del corpo, il Centro del cuore che permette di desiderare, sede dell’intelligenza emotiva e il Centro della testa che permette di sapere, sede dell’intelligenza cognitiva.
Ogni centro include tre tipi e ha un’energia specifica dominante, un particolare aspetto che ha difficoltà a gestire. La rabbia per Centro delle viscere, la vergogna per il Centro del cuore e la paura per il Centro della testa.

MI SENTO REALIZZATO QUANDO RIESCO AD ESSERE:

-Schietto accurato e preciso (E)
-Vincente competente e concreto (C)
-Disciplinato (E)
-Placido equilibrato adeguato (I)
-Ottimista gioioso e amabile (G)
-Oculato giudizioso e capace (A)
-Originale, sapiente e di belle maniere (D)
-Generoso aperto e servizievole (B)
-Stabile, imparziale e superiore (H)
-Scrupoloso e fidato (F)

PER SENTIRMI A POSTO CON LA COSCIENZA DEVO:

-Divertirmi, stare allegro, godermi la vita il più possibile (G)
-Aiutare gli altri (B)
-Essere efficiente, pratico e avere successo nei miei obiettivi (C)
-Essere “diligente” e fare il mio dovere (F)
-Essere forte e difendere le cause giuste (H)
-Fare ogni cosa al meglio delle mie possibilità (A)
-Essere “diverso”, distinguermi dalla massa (D)
-Conoscere e imparare il più possibile (E)
-Riposare e lasciare che la vita scorra calma (I)

QUANDO MI AFFIDANO UN INCARICO IMPORTANTE PENSO:

-Non mi do pace finché non ho realizzato quanto devo (A)
-Non potevano scegliere uno migliore di me e faccio pubblicità alla cosa (G)
-Riesco a farla bene, se dipende solo da me (B)
-Perché hanno cercato proprio me? Tuttavia lo faccio (E)
-Dipende da come mi sento (D)
-La faccio se mi piace, altrimenti cerco di scaricarla a qualcuno (H)
-Sono lusingato che mi abbiano cercato e farò più di quanto richiesto (C)
-Appena mi sento la faccio (I)
-Ho paura che mi abbiano scelto perché non c’erano altri; mi farò aiutare a farla (F)

IMPEGNO VOLENTIERI LE MIE FORZE PER:

-Combattere per la giustizia (H)
-Raggiungere i miei obiettivi (C)
-Conoscere me stesso (D)
-Godere le gioie della vita (G)
-Vivere serenamente (I)
-Ricercare la perfezione (A)
-Conoscere ciò che mi circonda (E)
-Collaborare con chi ho accanto (F)
-Aiutare chi mi sta accanto (B)

L’IMMAGINE CHE HO DI ME E’:

-Sono ordinato e faccio sempre il mio dovere (F)
-Sono forte e gestisco autorevolmente i miei rapporti (H)
-Io sono una persona efficiente, che cerca di fare bene ogni cosa (C)
-Credo di aver ragione il più delle volte (A)
-Sono perspicace e comprendo bene le cose (E)
-Sono calmo tranquillo e soddisfatto di come scorre la mia vita (I)
-Sono simpatico e cerco di divertirmi e godermi la vita (G)
-Mi muovo per primo se c’è da aiutare qualcuno (B)
-Mi distinguo dagli altri in ogni cosa che faccio (D)

QUANDO SONO CON GLI AMICI:
-Mi sento al sicuro e mi sbilancio anche oltre il mio normale (I)
-Mi piace, ma se sono molti non so chi scegliere (F)
-Trovo subito qualcosa di quanto ho fatto da mostrare loro (C)
-Li ascolto con molta attenzione, ma senza mettere troppo del mio (E)
-Sono espansivo e mi lascio coccolare (B)
-Cerco sempre nuovi stimoli da condividere con tanti diversi (G)
-Sto con chi mi lascia parlare (H)
-Mi trovo solo con quelli che hanno feeling con me (D)
-Mi piacciono rapporti netti e precisi (A)

LA COSA CHE MAGGIORMENTE EVITO E’:

-Cedere all’ira (A)
-Avere bisogno dell’aiuto di qualcuno (B)
-Far vedere che sbaglio (C)
-Una vita senza emozioni (D)
-Avere un comportamento sbagliato (E)
-Mostrare le mie debolezze (H)
-Scontrarmi con qualcuno (I)
-La fatica del vivere (F)
-La sensazione del vuoto interiore (G)

COME MI COMPORTO DURANTE UNA LITE:

-Cerco di prendere tempo per meditare una reazione (F)
-Evito che l’altro turbi il mio equilibrio interiore (I)
-Combatto, ma solo per difendermi dalla forza di chi ho di fronte (D)
-Cerco di evitare lo scontro, il più delle volte non vale la pena litigare (G)
-Impedisco all’altro di approfittarsi di me (E)
-Difficilmente ammetto di avere torto (C)
-Non faccio capire all’altro la mia rabbia (A)
-Lascio che l’altro si sfoghi (B)
-Difendo con forza le mie ragioni (H)

Se vuoi diventare un esperto, potenziare le tue capacità comunicative e certificare le tue competenze scopri i nostri percorsi formativi e diventa un vero professionista!